Accordo sottoscritto nel 2012 fra i governi di Cile, Colombia, Messico e Perù per la libera circolazione di merci e persone all’interno di questi paesi.

Questi Paesi, ai quali presto si aggiungerà il Costa Rica, producono un Pil annuo superiore ai 2 miliardi di dollari (il 35% del Pil del continente) e rappresentano la sesta potenza mondiale dietro alla Germania e davanti a Russia e Brasile e concentrano il 50% del commercio dell’America Latina con il resto del Mondo.

L’Alleanza del Pacifico conta 30 paesi osservatori, fra i quali anche l’Italia, e sarà secondo il quotidiano spagnolo “El Pais” – la quarta economia che più contribuirà, nei prossimi 10 anni, alla crescita mondiale dopo Cina, India e USA.